Digitale terrestre: è imminente l’arrivo di Sky

La notizia e’ rivoluzionaria per la stantia e annoiata atmosfera di questa Italia, sempre piu’ provincia del mondo per la miopia della sua classe politica dominante.

La Commissione europea ha deciso che Sky potra’ sbarcare sul digitale terrestre già da quest’anno senza necessita’ di aspettare il 2012, come originariamente previsto dalle direttive europee.

Questo consentira’ all’impresa di Murdoch di partecipare alla gara per l’assegnazione di un multiplex (i sistemi digitali che racchiudono piu’ frequenze e permettono di moltiplicare i canali in trasmissione) nel prossimo autunno, rispettando al condizione di trasmettere in chiaro per un periodo di almeno tre o cinque anni.

Le conseguenze saranno, da un lato l’aumento del valore delle frequenze attuali, dall’altro un amumento dei contenuti e delle proposte per la platea televisiva poiche’ sei canali nuovi targati Sky sono manna dal Cielo per il pubblico abituato alle minestre indigeste di Rai, Mediaset e Telecom.

Queste ultime dovranno migliorare notevolmente la qualita’ della loro proposta se non vorranno cedere le armi al nuovo competitor, in ogni caso, nell’immediato beneficeranno dell’aumento del valore delle frequenze digitali in loro possesso.  Il principio ispiratore della decisione e’ stato quello di operare una compensazione tra i vari interessi in gioco per prevenire le intenzioni di proporre ricorso alla Corte di Giustizia Europea.

I miglioramenti in termini di qualita’ delle proposte per il pubblico saranno indubbi perche’ negli ultimi anni il sistema bloccato aveva condotto ad una televisione povera di idee, scollacciata, volgare, indegna di una nazione civile.

2 Comments

  1. giorgio 3 maggio 2010
  2. beps 4 maggio 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *