Digitale Terrestre, primi problemi: manca il segnale

digitale terrestreLa tecnologia del digitale terrestre in Italia comincia a registrare qualche inconveniente di ricezione.

L’annuncio è stato dato ieri, durante una trasmissione radiofonica. Pare che per vedere correttamente la TV in digitale terrestre occorra cambiare la selezione del paese nel decoder, impostandolo sulla Germania.

Il problema non è nuovo: già qualche giorno fa Luciana Littizzetto aveva ironicamente detto, parlando del digitale terrestre, “e quella roba che, pagando, ti fa vedere la TV peggio di come la vedevi prima, gratis.” Finora il problema di switch off era stato avvertito in Piemonte, Sardegna, Trentino e Campania senza fare rumore. Ma quando la disfunzione è accaduta a Roma, lasciando al buio anche Palazzo Chigi, allora il caso è venuto alla ribalta.

Il problema non sembra essere del decoder, di fabbricazione tedesca, che pure risultano più ostici di quanto si possa credere. Alcuni infatti hanno la sintonizzazione automatica, ma registrano più frequenze di quelle disponibili, per altri invece bisogna procedere manualmente. Inoltre il menu di installazione nasconde insidie che non tutti gli utenti riescono a gestire. Tuttavia sembra che il problema stia nella tecnologia stessa. Pare infatti che il digitale terrestre, per un paese molto particolare dal punto di vista orografico come lo è l’Italia, non sia la tecnologia più adatta.

Insomma, la transizione al digitale terrestre non sarà probabilmente così semplice e lineare come si è sempre paventato. In fondo però, si tratterà solo di un limitato periodo, in attesa che tutto passi per via satellitare.

2 Comments

  1. Pino 17 gennaio 2010
  2. fausto 7 maggio 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *