Diventare agente immobiliare: ecco come

Oggigiorno quella dell’agente immobiliare non è una professione semplice, perchè le banche difficilmente concedono mutui ed è quindi difficile vivere con le provvigioni che si ottengono sulle vendite. Ciò nonostante dobbiamo pensare che le persone avranno sempre bisogno di una casa, e quindi il ruolo dell’agente immobiliare non verrà mai meno.

Per questa ragione è bene che non trascuriamo questo tipo di impiego che potrebbe diventare la nostra professione e darci di che vivere. Un agente immobiliare infatti impiega il suo tempo per ricercare l’abitazione che noi desideriamo. Sarebbe infatti impossibile per il singolo individuo trovare l’abitazione da solo perchè includerebbe un forte dispendio di energie e di tempo, cosa impossibile da fare se si lavora o se si hanno dei bambini a cui pensare.

Prendere il patentino di agente immobiliare potrebbe quindi essere una valida soluzione per chi è in cerca di impiego e che ultimamente non riesce a trovare nulla. Essendo un lavoro su provvigione, in questo periodo di crisi non si guadagnerà molto, ma appena l’economia si risolleva e pensando a quanto costa una casa, si può ben capire quanto saranno alti gli incassi.

L’agente stima le case e cerca poi di venderle e di farle acquistare. Si tratta di un professionista iscritto ad un apposito albo e che sa ben lavorare e comportarsi. Non è una professione che si può quindi improvvisare ma occorre un corso di formazione con relativo esame finale per l’iscrizione all’albo degli intermediari immobiliari.

Il patentino si ottiene solo se si è cittadini di uno degli stati che fanno parte dell’Unione Europea. Occorre anche avere una discreta formazione scolastica, e cioè almeno un diploma di scuole media superiore, preferibilmente in materie economiche. Se si ha la laurea tanto meglio, anche se non è essenziale.

Una volta terminata la formazione che si baserà sulle norme di diritto pubblico e privato nel campo dell’intermediazione di vendita degli immobili, occorre fare l’esame alla Camera di Commercio, per ottenere l’iscrizione all’albo degli intermediari.

Si verrà anche registrati presso il tribunale di appartenenza, questo perchè si tratta di un ruolo delicato e per questa ragione la persona che fa da intermediari deve essere affidabile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *