Dolore Cronico: potrebbe derivare da una predisposizione genetica?

Il Beijing Genomics Institute, il più grande centro al mondo che studia il sequenziamento genomico, ha svolto una ricerca in collaborazione con altri importanti istituti di ricerca, tra cui il King’s College di Londra, che dimostra il legame tra alcune varianti genetiche e la sensibilità al dolore, quindi il dolore cronico sarebbe, in relazione con questi particolari geni.

Tramite una nuova tecnica chiamata sequenziamento dell’esoma, è stato studiato il DNA dei 200 individui più sensibili al dolore e dei 200 più resistenti, selezionati su un campione di 2500 volontari che si sono sottoposti ad un test per individuare la loro soglia del dolore.

Questo studio ha un’importanza rilevante  nello svilupp di terapie antidolorifiche mirate, per i pazienti affetti da dolore cronico.

Serena Scollen, genetista alla Pfizer e una delle autrici della ricerca ha dichiarato che questo studio rappresenta “un primo ed importante passo in avanti, tuttavia saranno necessari ulteriori studi per comprendere in che modo la genetica sia collegata al dolore negli esseri umani”.

Via: corocagroup.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *