Dopo Expo, iniziano le aste dei padiglioni

La rete del Brasile tra le più ambite.

Inizia il dopo Expo anche con la vendita dei padiglioni e di tutto ciò che era al loro interno, per evitare che tutto sia stato un grande spreco di denaro.

Il via dell’iniziativa è stato dato dal Brasile che da pochi giorni ha messo on line l’asta di tutte le parti interne del padiglione, dalle sedie alle parti tecnologiche.

Expo ed il mistero degli incassi

Le aste sono gestite dalla stessa azienda che ha gestito la costruzione di tutti i  padiglioni Expo, quindi se avete atteso ore invano per poter passare sulla tanto agoniata rete del padiglione potete aggiudicarvela con una base d’asta di circa 500.000 euro.

Il 5% di tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza per le popolazioni più povere del Brasile.

Anche una parte piccola dei padiglioni verrà in segno di riconoscimento al paese che ha ospitato expo, donata al Vaticano, come ricordo della manifestazione.

Nella speranza che parti del padiglione restino anche in Italia grazie a qualche investitore del nostro paese che insieme a molti altri si è avvicinato all’asta aspettiamo per capire come finirà quest’avventura..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *