E-commerce: il carrello virtuale

Il grande sviluppo di Internet ha investito anche il mondo degli affari e delle imprese. Sempre più diffuso, in proposito, è diventato il ricorso al commercio elettronico, cioè la conclusione di contratti e transazioni tramite Internet.

Ciò avviene raggiungendo il sito web del fornitore ed eseguendo direttamente online – dopo aver preso visione delle condizioni contrattuali – l’ordine d’acquisto. I singoli prodotti sono visibili sul sito, dove il compratore li può selezionare anche inserendoli in un <carrello virtuale> della spesa. La consegna del bene può avvenire in maniera consueta (per esempio mediante recapito a casa), oppure direttamente online (nel caso di acquisto di software, giochi o prodotti audio-video scaricabili dalla rete).

Tramite Internet, inoltre, è possibile non solo ordinare un determinato prodotto, ma anche pagarlo con una delle varie forme di pagamento elettronico (carta di credito, smart card, carte prepagate).

L’esigenza di tutelare il consumatore viene perseguita, sul piano giuridico, sia con l’estensione a questa nuova forma di commercio della normativa preesistente sia, soprattutto, con l’emanazione di nuove leggi ispirate dalle convenzioni internazionali e dalle direttive a tutela dei consumatori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *