E il Bunga Bunga diventa una pubblicità. Di letti

Dopo Ruby Karima El Mahrough assoldata in mutande da Alfonso Luigi Marra come testimonial del suo libro “Il labirinto femminile”, le vicende che vedono indagato Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile vengono sfruttate ancora una volta a fini pubblicitari.

E questa volta ad essere protagonista di una campagna pubblicitaria piuttosto aggressiva è il bunga bunga, o meglio il luogo fisico dove si sarebbero consumate le prestazioni sessuali a pagamento del premier: il letto.

La pubblicità in questione recita “Sui nostri letti potete farci quello che volete. Bunga bunga compreso”. Lo spot è stato creato dalla Sandei Communication di San Vito dei Normanni, comune del brindisino per sponsorizzare un’azienda di arredamento locale.

Le affissioni dei manifesti hanno interessato la provincia di Brindisi a partire dal 4 febbraio ed inevitabilmente l’eco della trovata pubblicitaria ha fatto il giro dei social network, con in testa Facebook, rilanciando lo spot.

Il direttore creativo dell’agenzia pubblicitaria spiega:” Abbiamo già creato altri tre spot che usciranno nelle prossime settimane. L’idea è sempre quelle di utilizzare parole e situazione strettamente legate all’attualità”.

E’ il mercato, bellezza!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *