Egitto sempre più nel caos, altri morti e feriti

Non si placa la protesta in Egitto, dove migliaia di civili sono ancora una volta scesi in piazza per protestare contro il governo.

E’ giunta poco fa la notizia delle dimissioni da parte del governo egiziano guidato da Mubarak, che lascia così la nazione nel caos, in presa ad una vera e propria guerra civile in attesa della formazione di un nuovo esecutivo.

La testata giornalistica Al Jazeera parla di oltre 100 morti al seguito degli scontri e l’esercito si prepara al pugno duro contro coloro che osano ostacolare il coprifuoco che è stato ordinato a partire dalle ore 16.

Intanto numerosi protestanti sono entrati nel museo del Cairo e hanno distrutto due mummie egizie prima che la polizia intervenisse a neutralizzare l’attacco, numerosi ministeri sono stati presi d’assalto creando feriti e qualche uccisione.

Insomma, l’Egitto si trova in mezzo al caos generale, e si tratta della terza nazione in Africa che sta protestando in piazza contro il governo. Infatti pochi giorni fa anche la Tunisia e l’Algeria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *