Encarta muore ammazzata da Wikipedia

Encarta la storica enciclopedia di Microsoft prodotta dal 1993, inizialmente distribuita su Cd-Rom e divenuta successivamente consultabile anche sul web con abbonamento, chiude il 31 ottobre del 2009, con eccezione del Giappone che vedrà il servizio attivo fino al 31 dicembre.

Microsoft si rende conto che ormai ha poche ragioni d’esistere un servizio a pagamento, quando su internet è ormai presente un sempre maggiore numero di informazioni a titolo gratuito come  Wikipedia, gratuita e costantemente aggiornata dagli stessi utenti.

“La categoria delle enciclopedie tradizionali e del materiale cui si riferiscono è cambiato. Oggi le persone cercano e consumano le informazioni in maniera molto differente rispetto a qualche anno fa” si legge nel comunicato trasmesso dalla stessa Microsoft. Peccato che cinque anni fa alla Microsoft non hanno fatto caso alle parole Jimmy Wales fondatore di Wikipedia: ” Nessuno pagherà per avere un programma “inscatolato” quando, a costo zero, saranno disponibili molte più risorse sul Web”

La Microsoft sul proprio sito Encarta ha messo delle FAQ per spiegare la decisione di sospendere tutta la produzione Encarta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *