Essere Vegan: benefici di un’alimentazione senza carne e derivati

Decidere di privarsi a tavola non è scelta facile, ma escludere dalla dieta la carne animale certamente porta benefici.

Essere vegani vuol dire porsi al riparo dalle malattie cardiovascolari e da molte varietà di cancro, in particolar modo dell’apparato digestivo.

Gli ormoni degli animali oltre a quelli che gli vengono somministrati insieme agli antibiotici, calmanti e stimolanti vanno ad accumularsi nei loro muscoli e latte e poi assunti dagli uomini come vero e proprio doping latente.

Il lattosio contenuto nel latte, lo yogurt, ed i formaggi liquidi non viene digerito dall’uomo adulto, proprio perché con la crescita ne perdiamo i recettori per assimilarlo.

Essere vegani significa non assumere colesterolo e grassi mal digeribili provenienti dagli animali, come l’uovo o formaggi stagionati.

L’assenza del contatto intestinale con la carne mette fuori pericolo da gravi malattie autoimmuni come le sclerosi, miosi, sclerodermie….

Debellare il nostro corpo da probabili infezioni intestinali provocate dai miliardi di batteri che si moltiplicano sulla carne e suoi formaggi ma soprattutto negli insaccati, non è certo cosa sbagliata.

L’esclusione dei cibi di origine animale dal proprio frigo e dalla propria vita, può certamente aiutare a riequilibrare i propri istinti e le proprie abitudini troppo spesso inutilmente impietose e violente.

Un po’ di sano “Bene Collettivo” la dieta verde lo fa, gli animali consumano molto nutrimento vegetale e ne rendono ben poco, togliendo così materialmente ottimo cibo ad intere e numerose popolazioni che muoiono di fame.

Le malattie da accumulo come l’obesità e le sue malattie correlate, o come la cataratta, o le cisti, le sinoviti, con la dieta vegana sono nulle per mancanza dell’elemento scatenante di origine unicamente animale.

Anche l’anemia può essere sconfitta con l’assunzione di semplici legumi o altre verdure evitando inutili tentativi di prender ferro da colossali proteine impossibili da sciogliere.

Anche malattie ormonali o psico ormonali come l’impotenza, foruncolosi, irsutismo, ginecomastia non sono aiutate o indotte da cibi vegani.

Essere vegan vuol dire credere in qualcosa che non è solo Dio.

Essere vegan significa giocarsi bene le proprie possibilità.

Nella nostra vita possiamo ottenere vantaggi anche togliendo e non necessariamente aggiungendo, ma questo, la nostra organizzazione della sanità lo terrà sempre ben nascosto.

2 Comments

  1. emiliano 9 dicembre 2010
  2. Nikla79 9 dicembre 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *