Età pensione donne: Ok del CDM innalzamento 65 anni

La commissione europea di Bruxelles più volte aveva richiamato l’italia per spronarla ad innalzare l’età del pensionamento delle donne impiegate nella pubblica amministrazione, da 61 anni a 65 pareggiando così l’età dei colleghi uomini.

Finalmente, è arrivata l’ora dell’adeguamento pensionabile, e il tutto a seguito dell’ultimatum della commissione europea che aveva “ricattato” il belpaese ad ingenti sanzioni se non si fosse adeguata a questa richiesta quanto prima.

E’ notizia di oggi che il Consiglio Dei Ministri (CDM) ha dato l’ok per l’innalzamento dell‘età pensionabile femminile a 65 anni.

Questa modifica, come poco sopra menzionatoi, più volte richiesta dalla commissione europea sarà introdotta nella manovra e questo 2scalone” partirà dal 2012.

Il Ministro del Lavoro Sacconi commenta così la manovra: “L’impatto e’ molto modesto si parla di una platea stimata in circa 25mila donne da qui al 2012”.

Il Ministro delle Pari Opportunità, Mara Carfagna commenta invece così: “Il sacrificio delle donne sara’ compensato dai servizi”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *