Europa League, brutto debutto per la Juventus

La Juventus nella partita di debutto in Europa League con il Lech Poznan ha pareggiato per 3-3, con reti segnate da Rudnevs (L) al 13′ su rigore e al 30′, Chiellini (J) al 46′ del p.t.; Chiellini (J) al 5′, Del Piero (J) al 23′ e Rudnevs (LP) al 47′ del s.t.

La partita ha dimostrato che i bianconeri, attualmente, sono un cantiere aperto e l’allenatore Del Neri dovra’ fare un lungo lavoro per portare a compimento il prgetto che ha in mente.

Il problema e’ la sensazione di estrema fragilita’ che la Juventus dimostra di avere ogni volta che la squadra avversaria prende palla e attacca. Troppe sono le incertezze difensive e a centrocampo mancano le idee. In ogni caso qualche segnale positivo queste prime partite le hanno date: le prove di Krasic, la “verve” dell’eterno Del Piero, il ritrovato rendimento di Melo e la sicurezza rappresentata da Chiellini.

La stagione e’ lunga e, sicuramente, e Del Neri avra’ tutto il tempo di realizzare il progetto di gioco e squadra che ha in mente, poiche’ e’ impensabile che si possa buttare nel macero tutti i propositi e le strategie del mercato estivo, pero’, al momento, i tifosi bianconeri masticano amaro guardando quello che succede in casa milanista, ad esempio.

L’importante e’ avere pazienza e far lavorare il tecnico garantendogli il massimo di tranquillita’ possibile, non farlo sarebbe il peggior modo di esternare il proprio amore per la squadra bianconera.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *