Facebook e il sensitivo di Civitavecchia

Facebook, il popolare social network, è da sempre oggetto di contrastanti opinioni. Alcuni ritengono questa piazza virtuale un luogo di inutile chiacchere, pettegolezzi, foto e narcisimi, altri pensano racchiuda il meglio del peggio della nostra società.

Certo su Facebook c’è di tutto, un pò come nella vita reale e tra i numerosi profili aperti si possono ritrovare stati ed impressioni di geometri, avvocati, impiegativi, imbianchini e sensitivi. E i sensitivi, si sa, per lavoro, fanno previsioni.

Un sensitivo di Civitavecchia M.A., famoso per aver talora collaborato anche con le forze dell’ordine nella risoluzione di alcuni casi di scomparsa di persone, nel suo profilo privato ha postato oggi una strana “confessione”. Sembrerebbe che a breve un qualche evento negativo stia per colpire il mondo, forse perfino l’Italia. Queste sono le parole esatte  “La mia anima ha paura.

Sta per accadere qualcosa di terribile, e la sento abbastanza grossa, addirittura più terribile dell’11 settembre 2001. ” Sembra quasi essere la profezia di una catastrofe o di un attentato. Sono semplici, inoffensive, parole di un ciarlatano che vuole farsi pubblicità oppure rappresentano un segnale d’allarme destinato a rimanere inascoltato?

Indubbiamente non viviamo più nel Medioevo, e non è più tempo di profezie, ma sarebbe in fondo bello se davvero esistessero persone capaci di avvertirci di pericoli futuri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *