Facebook: in America diventa reato usare false generalità

Dal 1° Gennaio le cose si sono fatte complicate in America per coloro che si divertono a spacciarsi per personaggi famosi o comunque con false generalità su Facebook, il social network che ormai è entrato nella vita quotidiana di tutte le persone.

Infatti, in California è passata la legge che condanna ad un massimo di un anno di carcere ed un ammenda di mille dollari coloro che inseriscono false generalità sui profili di Facebook.

Un fenomeno molto diffuso non soltanto in America, ma anche in Europa ed soprattutto in Italia, dove sono sempre di più le persone famose del mondo dello spettacolo, cantanti, politici, ma anche sportivi che sono costretti a smentire di essere proprietari di un profilo sul social network perchè assaliti dalle richieste dei fan.

Per ora questo reato esiste soltanto dall’altro lato dell’oceano, ma sono in tanti anche nella nostra penisola a chiedere di fare una proposta di legge del genere, per tutelarsi da chi diffama le persone con false identità sul social network Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *