Federalismo: Giorgio Napolitano non firma il decreto

La procedura con la quale il governo aveva approvato il decreto legislativo sui federalismo non é piaciuta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il quale ieri non lo ha firmato dichiarandolo “Irricevibile“.

Nella lettera che ha inviato a Palazzo Chigi il Presidente ha spiegato che ritiene scorretto, in pratica, che il governo abbia emanato un decreto su una materia di grande importanza, che non aveva ricevuto il sì della commissione parlamentare bicamerale.

Commissione che aveva non approvato il federalismo comunale fermandosi su un pareggio numerico, 15 a 15, che era un sostanziale stop politico al provvedimento.

I responsabili del governo hanno subito puntualizzato che terranno conto degli appunti del Presidente e si presenteranno in Parlamento, pur affermando che sul piano dei contenuti esso é, sostanzialmente, immodificabile.

Il pasticcio é nato dalla necessitá per la Lega Nord di dire ai suoi sostenitori di aver fatto qualcoas di concreto, ma non sono queste le logiche che devono sottostare al diritto-dovere di governare un Paese, perché alla fine si fanno solo brutte figure e, peggio, danni di cui non se ne sente la necessitá.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *