Fermato a Modena l’omicida del Maresciallo Angelucci

maresciallo-Andrea-Angelucci-300x205E’ stato arrestato nei pressi di Modena, l’uomo sospettato di aver investito ieri nella zona di Colfiorito una pattuglia dei carabinieri, causando la morte del maresciallo Andrea Angelucci di 36 anni.

Rocco Varanzano, questo è il nome dell’uomo, si trovava a bordo di un suv BMW X5, presumibilmente lo stesso suv che ha travolto la pattuglia dei carabinieri ferma al posto di blocco nei pressi di Colfiorito. Il Varanzano, pregiudicato 41enne, condannato in passato per reati contro il patrimonio, non era sottoposto a nessuna tutela avendo a suo tempo scontato il suo debito verso la giustizia.

Inspiegabilmente sembra che il Varanzano sia l’uomo che nella giornata di ieri a bordo di una Ford Focus non ha rispettato l’alt di una pattuglia nei pressi di Foligno, anzi si sia dato alla fuga. Insospettiti dall’inspiegabile gesto, i carabinieri della zona hanno poi scatenato una sorta di “caccia all’uomo”, hanno individuato la Focus tramite elicottero. L’uomo alla guida, vistosi in trappola, ha poi abbandonato l’auto ed è fuggito a piedi in una zona abbastanza impervia fra gli Appennini.

Poche ore dopo, quando ancora erano attivi i posti di blocco predisposti per l’inseguimento della Focus, un suv BMW X5 ha travolto e ucciso il maresciallo Angelucci. Ora il Varanzano dovrà vedersela con le accuse di omicidio volontario, resistenza, lesioni e ricettazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *