Festival di Sanremo, ma quanto mi costi?

Il Festival di Sanremo è costato ai contribuenti italiani circa 1000 euro al secondo. Terminate le solite polemiche e i battibecchi tanto cari ai giornalisti, questo è quello che possiamo ricordarci della 60-esima edizione del festival della Canzone Italiana. Fra qualche mese ci chiederemo infatti con sguardo attonito “ma chi ha vinto Sanremo quest’anno?”.

E poi ci ricorderemo che sì, a Sanremo 2010 ha partecipato Emanuele Filiberto, erede al trono d’Italia, vincitore di reality e con dichiarate ambizioni da conduttore tv. Ma intanto, vediamo quanto è costata la solita edizione che nessuno ricorderà per il valore artistico dei brani in gara. Paolo Bonolis – che non ha condotto ma è solo “apparso” per un breve intervento – ha chiesto come compenso 120000 euro.

All’incirca quanto ha guadagnato per ogni puntata di Sanremo condotta lo scorso anno. Jennifer Lopez – l’unica vera star che ha preso parte allo spettacolo di Sanremo 2010 – ha invece chiesto 480000 euro. Un prezzo da “all inclusive”. Daniel Ezralow, noto ai più per la partecipazione come giudice/coreografo ad Amici di Maria piuttosto che per le sue performances, ha preteso ben 250000 euro per le coreografie di tutte le 5 serate.

Solo 70000 euro, invece, per tutte le ballerine del Moulin Rouge. Meno male che la Rai ha potuto risparmiare ed aggiudicarsi una mediocre esibizione del dj Bob Sinclar alla modica cifra di 40 mila euro.

Meglio non sapere, comunque, quanto sono costati gli abiti di Antonella Clerici. Parafrasando una delle frasi comiche di un famoso film di Aldo Giovanni e Giacomo: “con 30 euro il mio sarto li faceva meglio”. E, forse, sarebbe apparsa anche un po’ più magra.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *