Fini riferisce dagli Usa: ”Obama apprezza Italia e Napolitano”

Il Presidente della Camera dei Deputati, ovvero l’On. Gianfranco Fini, si è recato a Washington dove è iniziata il 4 marzo la sua visita ufficiale negli USA.

Fini ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo aver incontrato il Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, a margine della convention della lobby filo-israeliana American Israel Public Affairs Committee (Aipac).

Ecco le parole di Fini: “Barack Obama ha confermato di nutrire un sentimento di grande considerazione per l’Italia, e mi ha pregato di portare i suoi personali e speciali saluti al nostro Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha definito testualmente un ‘great man‘, cioè un grande uomo“.

Dal presidente americano Obama c’è stata “la conferma che siamo in un momento in cui l’Italia è percepita da Washington come un importante interlocutore, non soltanto per quel che riguarda per le vicende europee, ma anche in un contesto più generale e per la delicatissima situazione medio-orientale“.

All’Aipac, uno dei più potenti e influenti gruppi di interesse e di pressione statunitensi che si auto-proclama ”America’s pro Israel Lobby”, il Presidente della Camera ha dapprima ascoltato dalla platea in compagnia di tredicimila delegati il discorso del presidente americano Obama. Dopo è toccato al presidente isreaeliano Shimon Peres. Il leader di ”Futuro e Libertà” è stato poi ospite in serata di una cena ristretta.

Secondo Gianfranco Fini “si sa che in questo momento di campagna elettorale, negli Stati Uniti si tende a fare dell’Iran una questione dirimente per il voto di novembre. A seguito dell’intervento del presidente Peres, Barack Obama ha ricordato che è un dovere difendere Israele, dunque nessuna possibilità è esclusa a priori, anche se ovviamente ci saranno tutte le iniziative idonee e necessarie per evitare l’escalation militare ed assicurare la pace“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *