Fornero ed esodati:guerra tra sindacati Inps e governo.

Il problema degli esodati è un cosa davvero grave e difficoltosa ma si sta trascinando in liti continue  e battibecchi.

Gli esodati sono tutti quei lavoratori che avevano stipulato un patto con le aziende a cui lo Stato aveva dato il benestare.

In poche parole le aziende avrebbero snellito il personale e i lavoratori in cambio avrebbero avuto un ponte economico di circa due anni che li catapultava direttamente alla pensione.

Ora con l’era Monti -Fornero essendosi allungata l’età pensionistica questo ponte non è più sufficiente di conseguenza tutti questi lavoratori si ritrovano con un nulla di fatto:non vanno in pensione ne percepiscono lo stipendio.

Il numero degli esodati varia di cifra in cifra ma in base ai calcoli Inps sarebbero circa 390.000 mila.

Ora visto che Fornero ha assicurato la pensione solo per 65.000 mila esodati ,non si sa che fine faranno gli altri.

Ma la cosa grave a parte la disparità di trattamento è che non si capisce quale sia il reale numero a tal punto che la Fornero ha minacciato un cambio ai vertici Inps per la diffusione di notizie imparziali e non corrette.

Quindi guerra fredda e mica poi tanto tra governo e Inps le cui cifre divergono e non poco.

Quale che sia la cifra esatta il problema resta :i lavoratori hanno fatto un patto che tu governo avevi sancito ed ora come se il mercato del lavoro fosse a disposizione dei sessantenni questi uomini e donne dopo aver speso la loro vita per lo Stato si ritrovano in balia degli eventi e senza alcun tipo di sicurezza economica.

Mi auguro che luce venga fatta che ci sia una soluzione equa per tutti.

Mi piacerebbe che invece di fare guerriglie inutili e sterili si potesse ragionare e trovare una solida ed onesta soluzione che possa comprendere tutti.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *