Forte scossa sismica: torna l’incubo Terremoto in Toscana ed Emilia Romagna

Ore 15.48 la terra trema in Garfagnana. Una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.8 ha ha scosso terra ed animi in Toscana ed Emilia Romagna. L’epicentro nella Toscana Settentrionale a 15,5 km di profondità, tra Castiglione Garfagnana, Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fosciandora. Questo è quanto è emerso dai primi dati dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La scossa che è stata avvertita a Firenze, ai piani alti di Milano, in tutta la Pianura Padana, in Liguria e Veneto ha fatto ripiombare nel terrore Bologna, Modena e Reggio Emilia dove è ancora aperta la ferita del terremoto dell’anno scorso.

Alessandro Amato dell’INGV afferma: ” E’ presto per dirlo, ma seguiranno altre scosse di assestamento. E’ un classico terremoto appeninico medio-forte, abbastanza superficialea 15,5 km di profondità”. Ed effettivamente altre scosse sono state avvertite nel pomerifggio nel Lucchese.

Fortunatamente dalle prime verifiche della Protezione Civile non si registrerebbero danni alle persone e alle cose. Per il momento anche il patrimonio artistico fiorentino sembra essere scampato ai danni. Nel Lucchese sono state evacuate le scuole.

Per adesso non ci resta che sperare di non dover più assistere alle devastazioni che i terremoti degli ultimi anni ci hanno fatto vivere grandi lutti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *