Francesco Amoruso si racconta a SocialPost [INTERVISTA]

Francesco Amoruso si racconta a SocialPost

Francesco Amoruso è un giovane barese che ha partecipato di recente al nuovo reality Affinity della manager dei vip, conduttrice e produttrice televisiva Manila Gorio. E’ un commerciante di prodotti ittici in una azienda di famiglia. Tra le sue passioni spiccano lo sport e i viaggi da condividere con le persone a lui più care. Noi di SocialPost l’abbiamo intervistato per conoscerlo meglio.

Chi è Francesco?
Sono un ragazzo da una personalità un po’ camaleontica. Sono molto ricercatore e cerco una arricchimento interpersonale, per questo mi affascinano le personalità forti. Sono un sognatore senza pregiudizi, un passionale gentleman, amante del bello sopratutto delle belle donne.
Come ti sei avvicinato al mondo dello spettacolo?
La forte stima e amicizia con Manila Gorio.
Che cosa ti piace di esso?
La motivazione è che mi emoziona molto più lo spettacolo della vita normale…
E che cosa proprio non sopporti?
Lati negativi non ne ho visti anche perché sono alle prime armi.
Che cosa ti ha convinto a partecipare ad Affinity?
Non mi sono convinto anzi ero entusiasta di fare una bella esperienza e magari incontrare una persona Affinity con me.
Che cos’è l’affinità secondo te?
Secondo me l’affinità è il completamento di due elementi o persone che creano un perfetto binomio.
E l’amore?
L’amore non è solo affinità, ma qualcosa di molto più profondo che cresce nello stomaco senza volerlo certe volte lo associamo a qualcosa di pericoloso che può distruggerci e renderci fragili, per questo penso che molti abbiano paura ad amare.
Quando capisci di essere innamorato?
Quando i sentimenti e le emozioni si amplificano.
Lo sei mai stato al punto di pensare al matrimonio?
Non credo nel matrimonio. Per me è una formalità tradizionalista e non so se sono mai stato innamorato per davvero.
Come immagini quel giorno?
Non lo immagino.
Ti spaventa l’idea di diventare padre?
No, anzi sarebbe bellissimo tramandarsi in tutto e per tutto con qualcuno che resterà tuo per sempre.
Che figlio sei?
Occorre chiederlo a mia madre, ma sicuramente posso classificarmi nella categoria dei giusti, magari no dei buoni ma neanche dei cattivi.
Che ricordo hai più bello della tua infanzia?
L’infanzia per me è stata bella tutta, ma se proprio devo scegliere un ricordo preciso posso dire che la mia prima playstation è stata una figata!
E della tua adolescenza?
Quando ho fatto l’amore per la prima volta ovviamente.
Se potessi tornare indietro nel tempo che cosa non faresti e perché?
Non rimpiango niente del mio passato, credo che anche gli errori diano una bella lezione di vita per essere migliori nel presente.
Hai dei rimpianti, quali?
Sognavo di essere il portiere della Nazionale, ma poi i sogni troppo grandi rischiano di diventare sfumature ma diciamo che non ho perso ancora il vizio, sogno ancora un bel po’.
Cosa pensi di una delle protagoniste di Affinity, Veronica Graf?
Veronica mi colpisce sempre ogni volta che la incontro, mi piace il suo modo di essere e di esibirsi, oltre alla sua indiscutibile bellezza ovviamente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *