Francesco Nuti… e vengo da lontano. Il ritorno dell’attore toscano

Dopo 4 anni di totale assenza, ritorna a far parlare di sè Francesco Nuti. L’ex “Golden Boy” del cinema italiano sta per finire da vincitore la sua battaglia con la vita che negli ultimi anni lo ha attanagliato.

Quando nel 2004 dichiarò “O mi fanno lavorare o mi suicido”  venne quasi “accontentato” dal regista Claudio Fragasso che lo diresse, se pur a fatica, (erano noti i problemi con l’alcol dell’attore) nello sfortunato (al botteghino) film “Concorso di colpa”.

In seguito Francesco, dopo un’accidentale caduta in casa che gli procurò un trauma cranico, entrò in coma e vi rimase per circa 2 mesi.

Dopo una lunga riabilitazione, ora, assistito da una logopedista, ha finalmente concesso un’intervista al settimanale “Oggi”, in cui ha dichiarato i suoi intenti artistici, che sono sempre rimasti accesi e vivi, anche nel periodo della sua lunga depressione.

Il festival del cinema di Roma lo omaggerà domani col documentario di Mario Canale “Francesco Nuti…e vengo da lontano” il cui intento, (proprio a parole del regista) è quello di rispolverare l’immagine di quel grande attore e regista di cui ci si era dimenticati. Forse troppo presto. Come del resto lo showbusiness e in generale il mondo dello spettacolo fa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *