Franco Califano chiede aiuto allo Stato

Franco Califano il noto cantautore, scrittore e poeta nato a Tripoli (Libia), ma originario della provincia di Salerno chiede aiuto allo Stato italiano definendosi “ammalato e non autosufficiente”.

La radice del problema sta all’incidente occorsogli il 15 luglio di quest’ anno quando, in seguito ad una caduta dalle scale, Er Califfo riscontra la rottura di tre vertebre. Quell’episodio lo costringe tutt’ora a rinunciare alla sua fonte di sostentamento principale ossia le serate live nei locali.

La richiesta del Califfo allo Stato è di applicare nei suoi confronti la legge Bacchelli ( in vigore dall’8 agosto 1985 che prevede l’assegnazione di un sussidio economico a quei cittadini che si sono distinti nel mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo) e aggiunge queste parole “Credo di avere tutti i diritti per beneficiarne, in passato ho commesso degli errori ma oggi come oggi sono con le spalle al muro”.

La richiesta effettivamente non è infondata essendo Califano autore di pezzi memorabili come “La musica è finita” “Minuetto” e “Tutto il resto è noia”.

Nella giornata odierna è stato reso noto che l’iter per aiutare il cantante salernitano è stato avviato grazie anche alle sue conoscenze nel mondo della politica italiana.

One Response

  1. ANTONELLO 11 Novembre 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *