Gratta e Vinci: “Turista per Sempre” 6000 euro al mese per 20 anni

Un vitalizio di 6 mila euro al mese per venti anni, pari a 1 milione e 740mila euro, oltre a 200 mila euro di premi subito e un bonus finale non inferiore a 100 mila euro.

E’ la formula del nuovo Gratta e Vinci da 5 euro, presentato oggi dal Consorzio Lotterie Nazionali e da Lottomatica, con l’accattivante, e studiatissimo, nome di “Turista per Sempre”.

Come si ricorderà, in Italia il primo sistema di giochi a premi a prevedere un vitalizio è stato “Win For Life”, introdotto il 29 settembre 2009.

La novità rappresentata dal sistema di gioco – che prevede estrazioni ogni ora – e dei premi in palio, aveva provocato lungo tutta la penisola una vera e propria febbre del gioco, che nel primo mese di vita di “Win For Life”  aveva garantito alla Sisal incassi medi giornalieri pari a 7,8 milioni di euro.

Un aspetto, questo, che non poteva passare inosservato al Consorzio delle Lotterie, che con la nuova lotteria istantanea spera di ripetere il successo di incassi del predecessore.

E’ la prima volta nella storia del Gratte e Vinci che tra premi più ambiti è stato inserito un ghiottissimo vitalizio, che si ottiene quando appare per due volte la scritta “Turista per sempre” nella sezione “I tuoi numeri”.

Una possibilità più che remota, se si pensa che le rendite ventennali in palio sono 35 su uno stock di  100,8 milioni di biglietti, che si traduce in una probabilità su 2 milioni e 880 mila.

Degli oltre 100 milioni di biglietti, inoltre, circa 40 milioni (uno su 2,5) sono comunque vincenti, anche se ovviamente la parte del leone la fanno i biglietti con la vincita minima di 5 euro, circa 30 milioni. Sono anche previsti 24 premi ‘minori’ da 50 mila euro e 125 da 10 mila euro.

A margine della presentazione, Marzia Mastrogiacomo, Direttore del Consorzio Lotterie Nazionali, ha dichiarato all’agenzia di stampa Agicos di nutrire: “Grandi aspettative. E’ un biglietto importante che offre al giocatore un certo spirito di libertà. L’idea di avere una vincita immediata e un vitalizio permette di celebrare la vincita stessa e, appunto, avere la libertà di fare quel che si desidera”.

Si preannuncia una nuova febbre del gioco?

One Response

  1. GIUSEPPE 3 maggio 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *