GUADAGNARE CON GLI ETF QUANDO LA BORSA SCENDE

Gli ETF, acronimo dell’inglese “exchange traded fund”, sono prodotti finanziari il cui fine è essenzialmente quello di offrire al risparmiatore un’alternativa sia ai classici fondi comuni d’investimento sia alle azioni singole, riunendo le caratteristiche di entrambi in un unico strumento.

Un ETF ha le stesse peculiarità di un fondo ma può essere gestito alla stregua di un’azione. L’indicizzazione fa si che il suo andamento sia sempre collegato a quello del parametro di riferimento; così, ad esempio, un ETF sul dow jones industrial statunitense replicherà esattamente l’andamento di tale indice che, a sua volta, sarà determinato da quello dei 30 titoli industriali a maggior capitalizzazione della Borsa americana. Così come  i fondi, anche di ETF ne esistono  diverse tipologie: azionari, obbligazionari, monetari etc.

Anche la diversificazione del rischio, nel caso degli azionari puri, opera come per un fondo, con una composizione del portafoglio di ampiezza tale da contenere le perdite nei periodi negativi e , nel contempo, assicurare buoni ritorni nella fase di “toro”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *