Guardia di Finanza: Blitz sullo yacht di Paola Perego

I Blitz della Guardia di Finanza, che sta colpendo molti ricchi in questo periodo, continuano ancora e dopo Cortina, Courmayeur, Milano, Napoli, Roma si arriva a Sanremo e a piangere stavolta è Paola Perego, poiché il suo yacht è stato sequestrato dai Carabinieri, dove a bordo oltre a lei c’erano anche suo marito Lucio Presta e alcuni amici.

Al centro delle accuse finisce la società proprietaria dell’imbarcazione, la Royal Yacht Srl, per aver evaso l’ imposta sui carburanti, acquistando il gasolio a prezzo basso. Dichiaravano solo 6 euro ma possedevano ben 26 milioni. Storia che si ripete per la Perego visto che già in passato tra il 2006 e il 2008, quella dello yacht Decò,  acquistò ben 60mila chili di carburante, evadendone l’imposta.

Un risparmio di circa 50-60mila euro. Questa leggerezza potrebbe costare molto caro alla Perego accusata proprio dalla procura di Sanremo. Sul sequestro dello yacht ovviamente il marito ha ribadito l’estraneità del loro coinvolgimento sull’accaduto poiché, a più volte ribadito, che loro erano solo ospiti graditi dell’imbarcazione.

Chissà, forse si trovavano per puro caso nel posto sbagliato al momento sbagliato. Possiamo solo fare un plauso alla guardia di Finanza che finalmente sta scovando i ricchi “imbroglioni” che evadono le tasse e fino ad oggi sono molti i milioni di euro evasi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *