Hysteria: nelle sale film che celebra il vibratore

In uscita nelle sale italiane “Hysteria” film che celebra le origini del piu’ famoso giocattolo erotico di tutti i tempi: il vibratore.

Quando ho letto la notizia sull’Ansa ho strabuzzato gli occhi e mi son chiesta se ce n’era davvero bisogno, o forse e’ l’ennesima trovata cinematografica in questi tempi dove la fantasia diventa rara come l’acqua nel deserto.

Il film e’ a tutti gli effetti storico, ambientato nell’Inghilterra Vittoriana di fine ‘800 e racconta come e’ stato inventato questo strumento di piacere femminile(aggiungerei non solo femminile), quasi un po’ per caso e quasi un po’ per esigenza.

Gli attori sono Hugh Dancy, Jonathan Price, Ruphert Everett e la faccia Vittoriana per eccellenza secondo me di Maggie Gyllenhall. Gia’ presentato al Festival di Roma in anteprima il film ha riscosso un certo successo, d’altronde certi temi tabu’ (anche se a parer mio oggi niente e’ piu’ tabu’) hanno da sempre un certo fascino, se poi sdrammatizzati in chiave divertente ed ironica piacciono tanto al grande pubblico.

La storia narra di come nell’800 meta’ delle donne inglesi soffrivano di una malattia impropriamente chiamata “isteria”la cui cura sembrava offerta da dottori dalla manualita’ abilissima ,e che ebbero la capacita’ di brevettare uno strumento elettrico che sostituisse le loro dita in grado di provocare un rilassamento muscolare atto a far rilassare le suddette signore, il “vibratore”appunto.

Vallo a credere che poi sarebbe diventata l’invenzione erotica piu’ famosa di tutti i tempi, attraversando secoli e mantenendosi sempre alla moda, in voga tra le star di Hollywood oggi come nei palazzi dell’antica Londra Vittoriana.

La storia ci hanno giurato e’ vera, almeno nella sostanza e forse un salto al cinema lo faremo anche perche’ riderci su’ non fa mai male!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *