I 10 film cult anni ’80 che non puoi non aver mai visto

Questo potrebbe rappresentare il solito articolo notturno e inutile facile da evitarne la lettura.  C’è una sola possibilità in cui questo post possa essere ben apprezzato, senza alcuni indugi e noie : il lettore amante di cinema cult ’80.Parlo del frequentatore ininterrotto dell’archivio storico di quella “leggendaria” generazione : Madonna, Michael Jackson,Stereo 8, jeans e pelle nero dei gruppi punk-rock, capelli cotonati e Simon Le Bon.  Peccato che io me li sia persi tutti!

Questo non è tutto. Esiste anche una videoteca ben fornita che ha provocato gioie,dolori,tensioni,comicità e paura. Una serie di pellicole leggendarie,indimenticabili e immune dal tempo.

Non vi stilerò la classica “graduatoria”, poiché, tutti i film sono diversi tra loro, e non tocca a me decidere il migliore e il peggiore fra questi.

  • I Goonies”  (1985) – è il più noto fra tutti i cult. Amato e coccolato dai teenager di tutte le generazione, sempre bello da vedere, e non stanca mai…. fino a un certo punto.
  • Dimensione Terrore” (1986) –  fra i primi generi “misti” , collocato fra l’horror e il fantascientifico. Un’invasione di parassiti che prendono possesso degli esseri umani,trasformandoli in zombie. La sua forza è nella suspense di scena.
  • Terminator” (1984) – tra i più celebri film del maestro J.Cameron, cui è riuscito a  dedicare un’intera saga nei postumi successivi,questa è una pellicola che non può essere tagliata dai migliori.Una pellicola che trasmette la giusta dose di action , senza esagerare con l’esplosioni.  Ricordando Arnold Schwarzenegger  come icona principale di questa fantastica saga.
  • Breakfast club” (1895) – un gruppo di studenti che si ritrovano a scontare una punizione , rimanendo tutto il sabato pomeriggio dentro scuola, dove si conosceranno e riusciranno a risolvere le loro problematiche. Un film terapeutico ,leggero,e poco impegnativo , ma gradevole nel suo genere. Don’t you forget about me dei Simple Minds, fra le track.
  • Blade Runner” (1982) – tratto dal romanzo “Il cacciatore di androidi” di Phlip K.Dick, questo film diventa una pietra miliare della collezione movies 80′.  Ridley Scott interpreta alla grande la visione dello scrittore e rende benissimo l’immaginario futuristico , insieme a una capacità di regia e scenografia strepitosa.  Questo è l’ultimo caso del “cacciatore” Rick Deckard , che dovrà scovare 5 replicanti pericolosi, fuggiti dalle colonie spaziali.
  • Gremlins” (1984) – piccoli mostriciattoli crescono! Chi non ha mai desiderato un Gremlins per amico? …………Ma nessuno ovviamente. Alcuni lo collocano nel genere horror ,altri nel genere parody , io non colloco in nessuno fra questi generi, è un film caratteristico,originale e divertente.
  • Classe 1999” (1989) – in un futuro molto lontano e molto pessimistico , la storia si svolge in una cittadina oppressa dalla guerra civile fra due gang di quartiere, ma queste dovranno unirsi per combattere 3 cyborg-professori realizzati dal Liceo Kennedy , dopo aver fallito miseramente il progetto di un  “piano didattico” più efficiente.  E’ stato tra i primi film che io abbia visto del genere fantascientifico,seppur con qualche pizzico di violenza pesante.
  • Stand by me” (1986) – realizzazione cinematografica del racconto The body di Stephen King, può essere considerato un film d’avventura/drammatico, con un gruppo di attori talentuosi , che saranno destinati a ricoprire ruoli importanti del grande schermo. Emozionante , apprezzabile e saggio in alcuni tratti.
  • La donna esplosiva” (1985) – il titolo non promette bene, ma il contenuto risulterà meglio. Due giovani ragazzi , stanchi della solita noiosa vita, una sera decidono di “dar vita” e creare ,attraverso un computer, un donna mozzafiato, che chiameranno Lisa. Interpretata da Kelly LeBrock, più sensuale che mai, diventerà il sogno di qualunque uomo. Fra gang comiche e situazioni imbarazzanti, grazie a Lisa , i due protagonisti riusciranno ad emergere e a dimostrare carattere. E’ uno di quei film bizzarri  tra commedia e fantastico, ma pur sempre una “genialata” di film.
  • Ragazzi perduti” (1987) in inglese The Lost Boys – tra i film “decenti” di Joel Schumacher, è un film che mi ha sempre suscitato curiosità , dal momento che incrociai il teaser trailer in un programma televisivo. Alla sua diretta visione, appare come lo immaginai : tremendamente stile “punk-rock” con tanto di motociclette, lontano anni luce dai film successivi del regista (vedi i due di Batman) , ma accettabile  dal punto di vista del tema “vampiresco”, altro che Twilight. Joel riesce a raffigurare alla perfezione la trasmutazione da uomo a vampiro, e imprimere la sua figura durante il corso della storia. Un film assolutamente dinamico , imprevedibile ma non splatter : vi garantisco che non è un “horror”.
Non trascuriamo l’intera saga di Ritorno al futuro di Robert Zemeckis , forse il migliore, ma  troppo scontato da inserire in questa classifica.

Spero questa graduatoria abbia soddisfatto le vostre aspettative ed iniettare un po’ di fiducia sui film classe ’80.  Gli anni della propria giovinezza , non si dimenticano così facilmente…..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *