I genitori più giovani colpiti di più dalla depressione

Anche se i  figli rappresentano una delle più belle soddisfazioni nella vita di una persona ,molto spesso, però, possono essere la causa di  stati depressivi, sia nella mamma che  nel papà.

La  rivista Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine mostra i risultati di una recente ricerca sul tema.Dalla studio è emerso che la depressione colpisce maggiormente  i  genitori più giovani,ossia coloro  che concepiscono un figlio tra i 15 e i 24 anni, e può perdurare fino al dodicesimo anno di vita del bambino.

Inoltre esistono situazioni familiari alquanto complesse, ove manca  il partner e si perde  il  contesto di riferimento. Soprattutto le donne, in tali ipotesi,  possono avere maggiori  difficoltà.

Per evitare il dilagamento della depressione nel post-partum,occorre una continua assistenza,sia morale che materiale, della donna nell’accudire il proprio bimbo.Per questo in ambito internazionale, ma anche in Italia, sono stati creati particolari  interventi di ‘Home visiting’.

Questi consistono in  visite domiciliari da parte di   una figura professionale specializzata, che fornisce sostegno alla donna sia durante la gravidanza che  per tutto il primo anno di vita del neonato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *