Idee vacanza: albergo o casa in affitto? L’alternativa valida ed economica a portata di click

La crisi, la disoccupazione, e gli stipendi sempre più ridotti costringono migliaia di famiglie, single o coppie a rinunciare alle vacanze all’insegna del risparmio e della morigeratezza. Tuttavia, l’idea di una vacanza, di un pò di relax che ci strappi anche per poco alla monotonia e allo stress della vita quotidiana rimane sempre attiva nella nostra mente.

Come fare allora per realizzare le nostre aspettative da sogno, risparmiando allo steso tempo e soprattutto evitando esperienze da incubo dovute alle cifre basse che possiamo permetterci di spendere? Un’idea potrebbe essere quella di accantonare il “classico” modo di far vacanza e valutare le alternative (altrettanto valide) messe a disposizione dal mondo del turismo. In particolare, una tendenza sempre più diffusa è quella di prenotare intere abitazioni private o anche singole stanze in luogo del solito hotel, abbandonando il vecchio compromesso tra alberghetto da quattro soldi ma scadente o albergone 5 stelle ma esoso. Si tratta solo di una moda o di una via da prendere sul serio in considerazione? La risposta sembrerebbe essere tutta a vantaggio della seconda opzione.

Prendere in affitto una casa o una stanza conviene maggiormente e può anche rivelarsi uno modo piacevole per permettersi il piccolo lusso di vivere la località prescelta come veri cittadini autoctoni.

L’organizzazione è semplice e per niente macchinosa: basta navigare online e imbattersi nei vari siti che offrono annunci e offerte messe in evidenza dai privati. Tra questi, ad esempio, ricordiamo https://www.airbnb.it/, particolarmente semplice da utilizzare e connesso praticamente con ogni parte del mondo.

Una volta scelta la località, il periodo e il numero di viaggiatori, ecco aprirsi una finestra con svariate proposte per tutte le tasche, nonché una serie di opzioni e variabili, fra le quali il  numero di stanze o letti desiderati, la possibilità di portare con noi i nostri amici a quattro zampe, di avere la lavatrice e l’asciugatrice, il wifi e persino la piscina, etc… I prezzi? Beh, ovviamente dipendono dal periodo che sceglierete e dal numero di “vizi” che vorrete concedervi, ma rimangono tuttavia molto competitivi rispetto alle cifre da capogiro proposte dagli alberghi (anche con un numero minore di servizi), con minimi che si aggirano intorno ai 25 euro o meno/giorno.

Che dire a questo punto? Armiamoci di tenacia. La vacanza è a portata di click!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *