Il calcio è donna

Eccola arrivare al suo primo allenamento. Nervosa e felice si fa le classiche domande: “Saranno simpatiche? Mi prenderanno in giro perché non ho mai giocato?”. Si guarda intorno con aria spaesata, grandi spazi, campi verdi e quel suo grande amore: il pallone.

Fiore è il suo nome, una classica ragazza di un paesino del sud, uno di quei paesi in cui una ragazza che gioca a calcio non rappresenta il massimo della femminilità o dello standard di essere donna.

Adesso la sua vita è in città ed il suo primo allenamento la renderà felice. La fatica, il sudore, i contrasti, gli schemi e tutto ciò che gira assieme al pallone.

Allora perché non può essere donna il calcio? Il calcio è uno sport duro e le donne sono nate con una forza di volontà e un limite alla sofferenza molto alto, perché dovrebbe spaventarci una partita di calcio?

Fiore è libera adesso, gioca ogni volta che riesce ed ogni partita la rende più donna e più combattiva.

Il messaggio che vorrei che arrivasse con questa breve storia è questo: non importa quello che le persone pensano di voi, se vi piace il calcio giocatelo!

Siate libere, siate donne!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *