Il cellulare, ricordiamoci ogni tanto come si usa

Da circa 25 anni è diventato croce e delizia degli abitanti del Pianeta; se non lo portiamo con noi, la nostra ansia cresce, perchè avvertiamo quella sensazione di isolamento dal mondo; se, invece, lo teniamo stretto, quasi ad arrivare a sistemarlo sul comodino la notte, ci sentiamo schiavi di lui.

 Sì, è proprio lui, il nostro cellulare, più o meno moderno, più o meno avanzato, Ipod o Iphone, l’importante è che sia bello, funzionale, pratico, leggero, compatto…insomma il vostro CELLULARE, e guai a chi ce lo tocca, non è vero?

 Per chi ha vissuto la preistoria dei telefonini, vorrei farvi correre indietro con la memoria : ma vi ricordate i…… MicroTac? Quelli che somigliavano più a dei cordless, tanto erano enormi e per giunta con quell’odioso sportellino che si apriva? E poi, chicca delle chicche, quando lo si usava (cioè una volta alla settimana….diciamoci la verità), si doveva alzare manualmente l’antennina….

 Ah, quanto eravamo snob….quando uscivi per andare al ristorante con amici, speravi che il tuo “megaportatile” squillasse con quella suoneria così orrenda , solo per farli crepare d’invidia….eh si, ti sentivi talmente importante che ti sembrava di avere il mondo in tasca….

 Dopo 25 anni, le cose sono profondamente cambiate : oggi ti puoi anche aspettare di vederlo in mano al neonato, appena uscito dalla sala parto, non ci sarebbe nulla di strano. Fin qui tutto bene, fin quando lo si usa per telefonare, per dire : “Ciao, come va tutto bene?” e poi per chiedere come sta la zia, la nonna, il nonno, il cane dei nonni, le galline del pollaio etc….etc…

Il cellulare, però, si è evoluto così come si è evoluto il mondo che ruota intorno a questo importante accessorio della nostra vita : oggi si chiama, si messaggia, si videomessaggia, si naviga, si scattano le foto, si riprendono i video….

 Eh già, proprio su questo vorrei soffermarmi : quante cose puoi fare con un cellulare….

Puoi chiamare chi ti ama, che magari è lontano in quel momento e cerchi di trasmettergli tutto l’amore che provi per lui; chiamare i tuoi figli, che, forse sono in gita scolastica o a casa di amichetti, per sapere se è tutto ok, se si stanno divertendo; puoi anche chiamare un parente lontano, magari oltreoceano, e fargli sentire la tua vicinanza.

 Anche lui, però, il cellulare, come tanti altri innocui strumenti, può essere usato male, molto male….il male come vendere foto su richiesta che ritraggono parti intime in cambio di una misera ricarica oppure filmare di nascosto ragazze negli spogliatoi di una palestra o, addirittura, riprendere di nascosto momenti intimi con una ragazza con l’unico e vigliacco scopo di pubblicarli su Internet, come ignobile scopo di vanto….

 E allora forse sarebbe il caso di fermarci un attimo : no, non sarebbe giusto tornare al Microtac…..però….forse ogni tanto non guasterebbe….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *