Il cinema italiano piange la scomparsa di Maria Pia Casillo

Lutto nel cinema italiano che piange la scomparsa di Maria Pia Casillo, attrice caratterista tra le più valide e longeve della commedia all’italiana, si è spenta a Roma all’età di 76 anni. La Casillo conta oltre 150 film conosciuta dai più come ‘Elvy’, la fidanzatina di Alberto Sordi nella celebre pellicola ‘Un americano a Roma’. La Casilio era famosa soprattutto per le sue caratterizzazioni di ragazza di provincia dal viso grazioso, i modi spiccioli e la voce nasale.
Nata a L’Aquila il 5 maggio del 1935 fu scoperta da Vittorio De Sica che la scelse per il suo capolavoro neorealista ‘Umberto D’, nel quale interpretava la giovane serva del vecchio professore. Un debutto che la lanciò nel cinema italiano. La Casillo infatti partecipò ad altre pellicole di successo come ‘Pane Amore e fantasia’, ‘Pane amore e gelosia’ sempre con De Sica, ma non mancarono parti in film di Totò. Con il principe della risata recitò in ‘Totò e il medico dei pazzi’, ‘Totò, Peppino e i fuorilegge’, ‘Totò a colori’, ‘Totò Story’.
Nel lungo elenco di film che la videro protagonista c’è anche la commedia musicale firmata Farinei e Giovannini ‘La padrona di Raggio di luna’. Recitò anche al fianco di Aldo Fabbrizi in ‘I pappagalli’, mentre con Giovanna Ralli prese parte alle riprese di ‘Racconti Romani’ fino ad arrivare a ‘Noi uomini duri’ con Renato Pozzetto ed Enrico Montesano.

Nei primi anni Settanta, dopo il matrimonio col noto doppiatore Rinaldi, l’attrice abbandona lo schermo, per farvi ritorno con un piccolo ruolo nel 1997, nella commedia ‘Tre uomini e una gamba’, diretta e interpretata dal trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *