Il destino sociale del tiranno Gheddafi

Dopo gli ultimi avvenimenti di politica internazionale c’è una parola che è stata utilizzata abbondantemente dai mass media: tiranno.

Dei regimi crollati in nord Africa tale aggettivo è stato attribuito in maniera principale soprattutto a Gheddafi.

In effetti egli ha rappresentato l’incarnazione del concetto di tirannia sovvertendo il regime che gli precedeva senza alterarne in maniera irriconoscibile la struttura organizzativa e ponendo uomini di sua fiducia, come i figli, ai vertici delle istituzioni.

Ma come vive un tiranno il rapporto con la sua immagine?

Il concetto di identità riguarda, per un verso, il modo in cui il tiranno costruisce se stesso è come considera la sua figura come leader e, per dall’altro, il modo in cui il popolo consente  a ciascun tiranno di pensarsi.

Il tipo di regime sarà quindi frutto anche dell’identità del tiranno, un soggetto disturbato, come la storia ci ha mostrato, partorirà un regime sanguinario? Non è detto ma è più probabile.

Quello che è certo che prima o poi ogni tiranno dovrà render conto del suo operato se non alla storia al giudice più feroce che si può trovare sulla propria strada: il popolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *