Il nuovo fenomeno dello Speed Dating

speed-datingLo Speed Dating nasce nel 1998 a Los Angeles da un’idea del rabbino Yaacov Deyo e di sua moglie Sue, prendendo spunto dall’antica tradizione ebraica dello Shidduch, ossia l’incontro tra giovani ebrei da tenersi segreto fino al matrimonio.

Probabilmente i due coniugi non avrebbero mai creduto possibile che questa loro idea si sarebbe trasformata in un gioco gestito da organizzate ed efficienti agenzie, con tanto di siti specializzati.

Come funziona lo Speed Dating: le regole sono uguali ovunque si giochi.

Incontri organizzati in bar e ristoranti, vengono coinvolte 20-24 persone selezionate all’interno di una certa fascia d’età, si paga la quota all’ingresso del locale, vengono tutti registrati con un numero su un blocchetto e dopo il suono di una campanella si da il via alle danze!

Quello che avviene dopo lo possiamo definire come un carosello di “abboccamenti”, si perchè tutte le persone che partecipano hanno pochissimi minuti per conoscersi e scaduti questi devono passare alla persona successiva, nel frattempo i partecipanti appongono pensieri, riflessioni e giudizi della persona appena conosciuta in quel lasso di tempo molto breve ed il sì, per continuare una conoscenza, ed il no, per interromperla prematuramente, si giocano in questo strano modo.

Questo nuovo tipo di approccio all’altro può far pensare al decadimento dell’incontro e del corteggiamento romantico nel senso più alto del termine.

Questa velocizzazione dell’incontro lascia davvero poco spazio ai cerimoniosi avvicinamenti tipici di una volta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *