In futuro avremo energia dallo spazio

Un satellite per l’energia solare a 35mila chilometri sopra la nostra testa, sarà largo circa un chilometro e spesso 20 centimetri, i due lati larghi saranno ricoperti da cellule fotovoltaiche capaci di produrre energia per 24ore al giorno, questa energia sarà trasmessa a terra con un sistema a microonde ( con frequenza di 2 gigahertz).

A terra il sistema ricevente (una griglia ricevente dal diametro di circa un chilometro) convertirà le microonde in corrente continua, il tutto avverrà in qualsiasi condizione meteo e senza danni ad animali o piante.

L’impianto potrà produrre circa un gigawatt senza le interruzioni notturne tipiche degli impianti terrestri, in più il raggio energetico potrà essere spostato a piacere, e diretto sulle stazioni riceventi che ne hanno bisogno. Se collocato in orbita sopra l’Oceano Indiano, può trasmettere energia in Giappone e, nell’arco di millisecondi, spostarsi sull’Italia.

Non parliamo di fantascienza, l’esperimento è stato provato tre anni fa; un fascio di microonde ha attraversato il mare che separa le Hawaii da Maui, facendo esattamente il proprio dovere: trasportare 20 watt di energia a 148 chilometri di distanza, da un’isola all’altra.

John Mankins, lo scienziato americano che ha organizzato l’esperimento, ha detto che il primo prototipo potrebbe essere messo in orbita nel giro di dieci anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *