Infanzia: il 10 dicembre a Roma Save the Children lancia “L’Italia Sottosopra”

Infanzia: il 10 dicembre a Roma Save the Children lancia “L’Italia Sottosopra”, 4° Atlante dell’Infanzia (a rischio)

Fra gli altri, interventi del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Enrico Giovannini, dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza Vincenzo Spadafora, del Direttore Dipartimento Statistiche Sociali ed Ambientali ISTAT Linda Laura Sabbadini

Martedì 10 dicembre 2013 alle ore 10.00, a Roma presso l’Associazione Stampa Estera (Via dell’Umiltà 83/C), Save the Children presenta il 4° Atlante dell’Infanzia (a rischio) in Italia , il principale rapporto dell’Organizzazione sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza nel nostro Paese.

L’edizione di quest’anno, dal titolo “L’Italia Sottosopra”, con l’ausilio di circa 50 mappe, mette a fuoco in particolare gli effetti della crisi sui bambini, documentando con elaborazioni e dati inediti sia a livello nazionale che regionale, il drammatico incremento della povertà economica, abitativa, educativa in parallelo con la drastica riduzione di risorse destinate ai servizi sociali, alla salute, alla scuola e il mancato investimento sul giovane “capitale umano”, cioè sulla formazione, istruzione e conoscenza delle giovani generazioni.

L’Atlante propone però anche delle misure ed esperienze positive che, se portate a sistema, avrebbero la capacità di modificare gli attuali sconfortanti scenari e ridare futuro e speranza ai bambini e al paese nel suo complesso.

Alle presentazione de “L’Italia Sottosopra”, 4° Atlante dell’Infanzia (a rischio) interverranno, fra gli altri: Claudio Tesauro – Presidente Save the Children Italia, Valerio Neri – Direttore Generale Save the Children Italia, Giulio Cederna – Curatore dell’Atlante, Enrico Giovannini – Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Vincenzo Spadafora – Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Linda Laura Sabbadini – Direttore Dipartimento Statistiche Sociali ed Ambientali ISTAT.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *