Inquinamento mare: arriva detergente per pulire i mari

Un sapone liquido addizionato di ferro che deterge e poi sparisce. Non stiamo parlando di uno slogan pubblicitario ideato per vendere qualche prodotto utile per l’igiene delle nostre case, ma si tratta della descrizione del nuovo super-detergente messo a punto da un team di ricercatori facente parte dell’Università di Bristol (Inghilterra).

Il detergente è stato concepito per l’intervento di pulizia nel caso di sversamenti di inquinamenti nelle acque dei mari. Il principio che è alla base del suo funzionamento, non volendo in questa sede analizzare la complessa chimica sottostante, è semplice: ovvero, unire alle sostanze detergenti dei sali di ferro.

Il sapone ferroso, dopo aver pulito la macchia, potrà essere rimosso mediante magneti. L’interessante scoperta è seguita attentamente non soltanto dall’industria, che ne prefigura le applicazioni più svariate, ma anche dal mondo degli ambientalisti e degli ecologisti.

Infatti, alcune ricerche del settore hanno dimostrato che per l’eco-sistema marino spesso i detergenti non sono molto meno pericolosi degli idrocarburi. Anzi, c’è da considerare che per i coralli sarebbe addirittura peggio! Se il sapone ”sporca” non basterà dunque che porti via la macchia, esso dovrà portar via anche sè stesso…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *