Intercettazioni, in dirittura d’arrivo il disegno di legge

Il disegno di legge sulle intercettazioni torna in aula al Senato. Nell’ufficio di presidenza del PDL si e’ raggiunto l’accordo sull’ennesima correzione al testo.

Verosimilmente sara’ l’ultima perche’ c’è l’intenzione da parte del governo di porre la questione di fiducia. Silvio Berlusconi ha fatto capire che non e’ piu’ disposto a apportare modifiche ad un provvedimento, sostiene, fondamentale per la tutela della privacy dei cittadini. In cambio delle ultime correzioni ha ottenuto la blindatura del testo per arrivare ad una rapida approvazione sia al Senato che alla Camera ed evitare ulteriori dilazioni di tempo.

Potendosi condividere la preoccupazione per un problema di tutela della sfera privata dei cittadini, non si capisce l’ansia si una sua immediata approvazione, dandogli priorita’ rispetto a molte altre necessita’ ed emergenze del Paese.

Razionale e logico sarebbe stato procedere ad una sua elaborazione piu’ ponderata coinvolgendo tutte le parti interessate, in particolare gli organi di polizia, perche’ se questa legge dovesse costituire ostacolo alle attivita’ di indagine contro il malaffare, come denunciato da piu’ parti, non sarebbe una buona notizia per i cittadini italiani.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *