Investimenti finanziari in Brasile

soldi11In un mio precedente post intitolato come vivere di rendita in Brasile ho dimostrato come ,  investendo circa 200 000 euro sia possibile acquistare un piccolo appartamento , una utilitaria ed investire il rimanente in titoli bancari allo scopo di costruirsi una rendita di 3000 R$ al mese ( Circa 1000 euro ) sufficiente a vivere in una città come Salvador .

Il post di oggi intende rispondere alle molte domande che nel frattempo mi sono pervenute e che riguardano principalmente l’ultimo aspetto , quello dell’investimento bancario .

Molti mi chiedono in che consista esattamente questo investimento , se sono sicuri e se sono richiesti particolari requisiti per effettuarlo .

Iniziamo ricordando che l’investimento essendo in valuta locale può essere fatto se e solo se si possiede un conto corrente in Brasile . Questo è ottenibile facilmente se si possiede il visto permanente mentre risulta diffficoltoso , ma non impossibile , se non si possiede tale visto .

In Brasile tutte le banche offrono certificati di credito (CDB) o fondi legati al costo del denaro ( SELIC ) oggi al 11.25 % . Solitamente il rendimento lordo è intorno al 90% o più di tale indice ( Dipende dall’importo investito ) quindi intorno al 10 % lordo , con tassazione del 20% . In definitiva 8.5% netto . Fino a pochi anni fa la SELIC era oltre il 20% !!!

I prodotti finanziari associati a tale indice sono fondamentalmente tre : CDB ,  Libretto di Risparmio ( Caderneta de Poupanca )  e  Fondi di Investimento.

I CDB sono veri e propri certificati di credito emessi dalla banca  , possono avere interesse pre o post fissato . Se l’investitore ritiene che i tassi di interesse scenderanno in futuro ( E’ il caso attuale ) ha senso investire su CDB prefissati in quanto essendo il tasso fisso non risentiranno della prevista riduzione . Se , al contrario , si prevede un rialzo conviene investire in titoli postfissati che avendo tasso  variabile si avvantaggeranno dell’aumento degli stessi . Insomma il contrario di un mutuo .

La garanzia di un CDB dipende dalla credibilità e dalla solidità della Banca oltre ad essere garantiti dal Fondo di Garanzia del Credito ( FGC)  fino all’importo di  60 000 R$ per Codice fiscale / Partita IVA .

La tassazione sul rendimento dei CDB segue la seguente tabella :

  • Entro  180 gg               22,5%
  • Da  181 a 360  gg         20%
  • Da 361 a 720  gg         17,5%
  • Oltre i 720 gg               15%

Allo scopo di evitare speculazioni sul breve periodo esiate una ulteriore tassazione  decrescente (IOF) per chi decidesse di ritirare l’investimento entro i primi 30gg .

A  partire 31 ° giorno tale tassazione è zero  e restano le sole aliquote pubblicate nella tabella in alto . Non ci sono commissioni di gestione da pagare .

Banche credibili e solide in Brasile sono il  BANCO DO BRASIL , BRADESCO , ITAU’ , ABN AMRO REAL ( GRUPPO SANTANDER ) , ecc.

Il libretto di risparmio o Poupanca , è remunerato secondo un indice TR ( Tassa di Riferimento ) aumentato di un tasso mensile pubblicato dalla Banca . E’ esente da tassazione . E’ la soluzione preferita dai piccoli risparmiatori per la sua semplicità . Ha la stessa garanzia del CDB ed il suo rendimento è mediamente inferiore ai CDB .

I Fondi di Investimento , sono strumenti finanziari che consentono di investire su di un paniere di titoli azionari e obbligazionari nelle più diverse proporzioni gestito da esperti analisti della stessa Banca .  I Fondi cui faccio riferimento in particolare sono quelli agganciati al Certificato di  Depósito Interfinanceiro “CDI” o tassa  SELIC.

La tassazione dei fondi è più articolata di quella dei CDB . In particolare i Fondi sono suddivisi in :

  • Fondi a breve termine  tassati al 22,5% entro i 180 gg ae al 20% oltre i 180 gg
  • Fondi a lungo termine tassati come i CDB
  • Fondi azionari  tassati al 15%

I Fondi DI sono  generalmente trattati come fondi a lungo termine . A differenza dei CDB che sono tassati solo al momento del riscatto , i Fondi a breve e lungo termine  sono tassati ogni sei mesi e al momento del riscatto.

I Fondi  azionari  al contrario sono tassati solo al momento del riscatto indipendentemente dal tempo che restano applicati ed inoltre non pagano IOF qualora il riscatto avvenga  entro i primi 30 gg .

A differenza del CDB , inoltre i Fondi presentano delle commissioni di gestione variabili con il tipo di investimento . Le commissioni , ad esempio , possono andare dallo 0,8% al 5,5% nel caso del BANCO DO BRASIL  in funzione soprattutto dell’importo investito . Più si investe , più la commissione si riduce . Nella ipotesi dell’articolo ” Come vivere di rendita in Brasile ” le commissioni sono dello 0,8% .

10 Comments

  1. GAETANO GIORDANO 2 novembre 2009
  2. ottoaprile 2 novembre 2009
  3. luca 4 dicembre 2009
  4. ottoaprile 5 dicembre 2009
  5. federico 30 dicembre 2009
  6. Antonio Oliviero 2 gennaio 2010
  7. Alessandra 31 gennaio 2010
  8. fabrizio 12 maggio 2010
  9. fabrizio 12 maggio 2010
  10. Antonio 12 maggio 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *