Italia Messico 1-2: in alto mare il progetto di Marcello Lippi

Comincia male il premondiale per l’Italia e il suo condottiero Marcello Lippi. Nella prima amichevole premondiale contro il Messico gli Azzurri sono apparsi spaesati, abulici e in evidente ritardo di condizione.

Se Marcello Lippi aspettava questo test per trarre i primi risultati del lavoro fatto nel ritiro del Sestriere, deve essere abbastanza allarmato, poiche’ la pochezza fatta vedere dai suoi uomini e’ un brutto biglietto da visita alla vigilia di un Mondiale, nel quale c’e’ un titolo di Campione da difendere.

Risultato a parte, la cui importanza e’ relativa di questi tempi, sono mancati il gioco, gli automatismi, una parvenza di organizzazione tecnico-tattica con il risultato che troppo spesso i calciatori Messicani si trovavano soli davanti al povero Buffon e non e’ finita in goleada per la bravura del Portiere.

Il commissario tecnico ammette che c’e’ un ritardo di condizione, ma ha garantito che all’esordio nella competizione Mondiale bel altro sara’ il volto della sua squadra.

Speriamo, diceva le stesse cose l’anno scorso in occasione delle scialbe partite di Confederation Cup e ancora non si vede l’idea di squadra che Lippi ha in mente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *