Italia: nube radioattiva in arrivo, preoccuparsi?

Dopo le esplosioni dei reattori della centrale nucleare di Fukushima la nube si sta muovendo verso l’Europa. Dall’Islanda si trasferirà alla Francia dopodichè approderà sulla nostra penisola.

Quali sono gli effetti attesi? C’è da allarmarsi?

Ora come ora non sono previsti effetti negativi delle radiazioni in arrivo, così afferma Giancarlo Torri, il responsabile del Servizio misure radiometriche del Dipartimento nucleare dell’Ispra.

In Italia i sistemi della Rete nazionale di sorveglianza della radioattività monitorano 365 giorni 24/24h le radiazioni presenti sulla penisola. Attualmente non si rilevano incrementi di radioattività ne in Italia ne sugli Stati europei attraversati dalla nube.

L’esposizione, afferma Torri, sarebbe minima e molto rapida. Con gli strumenti  in dotazione all’ Ispra pare vengano misurati valori da 10mila a 100mila volte inferiori a quelli che potrebbero avere impatto negativo sulla salute dell’uomo.

Nessun allarmismo quindi, il tutto è sotto controllo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *