Jovanotti conferma su Twitter : “Ritrovati i soldi per l’Aquila”

A tre anni di distanza dal terribile 6 aprile del 2009, quando l’Aquila fu teatro di un catastrofico terremoto, il ministro Fabrizio Barca, delegato per la ricostruzione della zona colpita, conferma che i soldi raccolti dalle vendite del CD intitolato “Domani”, prodotto su iniziativa del cantante Jovanotti, si trovano presso il Ministero dei Beni Culturali in attesa di essere impiegati.

Il denaro ammonta a poco più di un milione di euro, somma relativamente esigua rapportata alle opere che restano ancora da realizzare nel capoluogo abruzzese, ma comunque considerevole se pensiamo che rappresenta il frutto della generosità della gente italiana che ha voluto essere vicina, in qualche maniera, alla popolazione così duramente colpita.

 Jovanotti non ha perso tempo ed ha espresso tutta la soddisfazione ai circa 800 mila fans che seguono i suoi cinguettii su Twitter : proprio lui, qualche settimana fa, aveva chiesto di fare chiarezza su dove erano finiti quei soldi, che rappresentavano la “voglia di donare” della gente comune, quelli che volevano fare subito qualcosa di concreto per gli abruzzesi, popolo mostratosi dignitoso anche di fronte ad una così tremenda sciagura.

Jovanotti Conferma Su Twitter: 'ritrovati I Soldi Per L'aquila'

Il famoso cantante, infatti, aveva manifestato tutta la sua disapprovazione sulla mancanza di trasparenza di informazioni circa quel denaro raccolto, che “i maligni” sospettavano si fosse già trasformato nella solita “furbata” vigliacca e ignobile di chi approfitta delle disgrazie altrui per arricchire il proprio conto in banca…

Fortunatamente, così non è stato e il popolo abruzzese (e non solo aggiungiamo…) ringraziano sentitamente Lorenzo Cherubini alias Jovanotti per aver continuato a sostenere, fino alla fine, il suo progetto di solidarietà.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *