Kashimir: nuovi scontri dopo il rogo del Corano

Padre Jones, il provocatore che intendeva bruciare 100 copie del corano provoca ancora scontri.

Non si deve infatti sottovalutare l’effetto devastante che parole di incitamento alla violenza possono provocare, a maggior ragione se a dirle è una persona di Chiesa che dovrebbe aiutare i fedeli a comprendere qual è la differenza tra il bene e il male.

Questa volta gli scontri sono avvenuti nel Kashimir indiano dopo l’assalto a una scuola cristiana. Almeno 15 persone sono rimaste uccise. Circa 80 i feriti.

Le violenze sono scoppiate nel quadro delle proteste contro il rogo del Corano, minacciato e poi annullato dal pastore battista della Florida Terry Jones.

Nella regione del Nord i manifestanti hanno assalito e incendiato un istituto cristiano a 45 chilometri dal capoluogo Srinagar.

Queste ondate di violenza sono iniziate dal mese di Giugno e hanno visto nel Kashmir contrapporsi polizia e manifestanti anti-indiani e hanno già causato oltre 80 morti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *