La dea bendata bacia l’erario

Che agli italiani piacessero le lotterie è un dato di fatto. Quello che colpisce, è leggere le cifre degli incassi per le casse dello Stato provenienti dalla tassazione di giochi e lotterie.

Infatti, in un momento in cui la precari situazione economica, ci spinge a tenerci aggiornati su cifre di tasse e tagli vari, non possiamo non notare alcune circostanze. Il recente decreto di revisione delle spese dello Stato, meglio noto come Spending Review, porterà all’erario, risparmi per 4,5 miliardi di euro. L’acconto della tanto contestata Imu, ha portato nelle casse dello stato 9,5 miliardi di euro, e a fine hanno è stato stimato un totale di circa 19 miliardi.

Di oggi la notizia riguardante gli incassi erariali derivanti dai giochi, calcolati in 5,5 miliardi di euro nei primi cinque mesi del 2012.

Proprio così, in soli 5 mesi lo Stato ha incassato più dai giochi di quello che dovrebbe risparmiare con la Spending Review.

Proiettando, poi, tali dati a dicembre 2012 è possibile ipotizzare un gettito proveniente dai giochi vicino ai 15 miliardi, poco meno di quello generato dall’Imu che tanto ci ha oppresso in questi mesi e ancora farà discutere fino alla fine dell’anno.

Questa volta è lo Stato ad essere stato baciato dalla dea bendata …

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *