La fine del governo di Gheddafi?

Brucia. La Libia brucia sotto i fuochi incrociati dei ribelli e delle Nato. Muammar Gheddafi è chissà dove, asserragliato dall’esercito dei ribelli che questa notte hanno invaso Tripoli.

Hanno persino costretto alla resa i pretoriani, l’esercito di Gheddafi, facendo loro deporre le armi. Poi hanno catturato Seif Al Islam, figlio di Gheddafi e suo successore come despota della Libia.

Un’era nuova sembra aprirsi per il popolo libico. I ribelli infatti, pur non avendo ancora catturato il rais, festeggiano per le strade di tutto il Paese, sentendosi finalmente liberi dall’oppressione di un tiranno che non concedeva loro alcun privilegio.

Ma cosa accadrà adesso che l’era Gheddafi è definitivamente accantonata? Il nuovo governo formato dagli insorti riuscirà a portare quella democrazia che fino ad oggi è mancata in Libia?

E, più egoisticamente, che ne sarà delle aziende italiane, soprattutto impegnate nel settore energetico, stipate sul suolo libico? Vedremo nei prossimi giorni cosa succederà.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *