La giovane Italia vince ancora

Dopo la Slovenia, l’Italia batte 2-0 l’Ucraina. Questo risultato è stato ottenuto dai gol di Rossi al 27° del primo tempo e di Matri al 35° del secondo tempo.

Funziona bene il 4-4-2 di Prandelli, che con molti più giovani (23,3 anni l’età media della squadra) rispetto al Mondiale 2010, totalizza due vittorie e un pareggio nelle tre  partite giocate nel 2011.

Danno buona prova di sé Gastaldello, Astori, Matri e Parolo  tutti e quattro al loro debutto in Nazionale. Ma vediamo meglio come si è svolta la partita.

Un primo tempo non molto avvincente che si scalda subito con un tiro da fuori area da parte di Rakytskiy che Viviano non riesce a deviare ma per fortuna finisce sul palo, poi subito dopo l’Ucraina sfiora il gol con un tiro dall’aria piccola che viene abilmente deviato dal portiere azzurro.

Al 13° minuto Chiellini accusa un problema muscolare e viene sostituito con Astori. Dopodichè il gioco si svolge perlopiù a centrocampo salvo il contropiede di Rossi che viene fermato, con esperienza, da Tiymoschuk .

Al 27° Rossi  trova, con un po’ di fortuna, il suo nono gol in Nazionale sfruttando un rimpallo nell’area piccola

Il secondo tempo invece comincia con due sostituzioni: entrano Giovinco e Santon al posto di Aquilani e Maggio. Al 28° minuto Astori spazza via la palla dopo il fallo di Criscito e viene espulso nonostante le tante proteste della panchina azzurra.

Al 30° Prandelli cambia modulo dal 4-4-2 al 4-4-1 e al posto di Gilardino entra Bonucci. Al 35° minuto Giovinco parte in contropiede, si ferma al limite dell’area e passa la palla a Matri che firma il suo primo gol in Nazionale.

Un minuto dopo arriva il gol dell’ Ucraina con Dedic che viene subito annullato perchè in fuorigioco.

Al 43° entra Parolo al posto di Marchisio. L’Italia conserva bene il risultato e vince 2-0 la trasferta senza molte difficoltà.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *