La nuova vita musicale di Noel Gallagher dopo gli Oasis

Questa band è il risultato della fuoriuscita di Noel Gallagher dagli Oasis. Da un punto musicale, non mi sembra che cambi granchè, dal momento che siamo sempre nell’ambito di un rock, che sa molto di britpop e di atmosfere già note. E la voce, in fin dei conti, è pur sempre la stessa.

Four Letter Word” ne è una evidente manifestazione, in un contesto in cui le chitarre gridano al cielo e si avverte una buona dose di energia complessiva. “Kill for a Dream” è una traccia molto più melodica, che mi colpisce per il suo minimalismo artistico e per quella chitarra acustica lenta e gradevole. Prima che inizi un ritornello dalla grande portata.

Wigwam” acquisisce una maggiore tonicità, pur mantenendosi su livello che prediligono una grande melodia, dal ritornello alquanto facile. “The Beat Goes On” sembra mantenersi su questi binari, strizzando l’occhio, casomai, ad una certa psichedelia che mi fa tornare in mente gli anni sessanta.

Poi, la magia registrata in diverse canzoni non si ripete egualmente in tutte le tracce. Di fatto, manca forse un briciolo di coraggio in più, ma non posso dire che non vi sia una certa ricercatezza musicale. Al di là della copertina, effettivamente stravangate. In definitiva, credo che sia comunque un buon cd.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *