La protezione civile prepara un allerta sisma per il Veneto

E’ da circa un mese che gli abitanti di Vittorio Veneto si svegliano in piena notte a causa di forti boati.

Ebbene quei boati non sono altro che piccoli terremoti, che fanno parte di uno sciame sismico che non fanno tremare la terra, ma provocano ma provocano dei forti boati.

Siccome tutto ciò non promette nulla di buono, il capo della protezione civile Franco Gabrielli, ha lanciato un allerta perchè crede che questo sciame sismico possa terminare come a L’Aquila, con un terremoto devastante.

“Ai cittadini non dico state tranquilli, ma preparatevi con una verifica delle abitazioni ed alcune norme precauzionali”. Il motivo di tutto questa allerta è dovuto dal fatto che la zona tra la Val Lapisina e l’Alpago, rientra come L’Aquila in una zona sismica con rischio 2 e per questo potrebbe verificarsi un fenomeno come quello abbruzzese.

Oggi, durante un incontro al municipio a Vittorio Veneto, si è tenuto un incontro per preparare una eventuale simulazione di un piano evacuazione. Ma anche per informare la popolazione sugli eventuali comportamenti da adottare in caso di terremoto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *