La sfida di Monica Priore: 21 chilometri a nuoto

Monica Priore, 34 anni, affetta da diabete mellito da quando ne aveva 5, è  un’atleta straordinaria, oltre che una donna decisa e determinata.

Il 5 agosto 2010, è stata lei, Monica, giovane nuotatrice di Mesagne (Brindisi), a percorrere a nuoto i 21 chilometri che separano l’isola di Capri dal comune napoletano di Sorrento, con una determinazione senza eguali.

La prova è stata caratterizzata, per tutta la sua durata, da condizioni meteomarine molto dure. Già alla partenza, avvenuta alle ore 10.00 dall’isola partenopea, il mare mosso ha dato molto filo da torcere alla 36enne atleta. E dolorose fitte allo stomaco hanno costretto la ragazza a fermarsi più volte.

Ma alla fine, alle ore 17.00, Monica ha raggiunto il lito Resegone di Meta di Sorrento, tra gli applausi e le grida di gioia dei tanti amici e fan giunti dalla Puglia per lei. Ad accoglierla c’erano anche i genitori, a cui la straordinaria nuotatrice ha dedicato l’impresa: “E’ anche grazie al loro appoggio che ho potuto compiere questa impresa. Ed il mio successo è anche il loro”.

La sportiva di Mesagne, già nota per aver attraversato a nuoto lo stretto di Messina, 3 anni fa, ha voluto lanciare un grande messaggio tramite la sua impresa:

Con questa impresa ho voluto dimostrare che, se si ha passione, determinazione e fiducia in sè stessi, non è certo il diabete, da cui sono affetta, che può impedire di gareggiare e vincere. Bisogna solo seguire una preparazione atletica adeguata e gestire con attenzione i valori glicemici“.

Ad essere soddisfatto è anche l’organizzatore dell’evento, Luciano Cotena:

Abbiamo apprezzato lo spirito umano e sportivo di Monica. La sua impresa è un grande messaggio di solidarietà e incoraggiament per tutti coloro che, pur avendo determinati problemi fisici, amano lo sport e desiderano raggiungere alte prestazioni“.

L’amore e la passione possono tutto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *